Come pulire il vetro di Murano

In: Novità In data: lunedì, novembre 7, 2016

Molti si domandano come si pulisce il vetro di Murano, se sono necessarie alcune accortezze e in caso quali. Chi è in possesso di un oggetto realizzato in questo materiale ne conosce il valore economico e non solo, e per questo si vuole accertare di adoperarsi in una corretta pulizia. Per poter dare informazioni valide, abbiamo chiesto agli esperti, a coloro che lavorano la materia fin dal principio; chi meglio di loro sa rispondere a questa domanda? 

Ebbene i Maestri Vetrai della Fornace Morasso non vi consigliano l’uso di prodotti particolari e ricercati, bensì di pulire il vostro oggetto in vetro di Murano, con dell’acqua tiepida,  facoltativamente con l’aggiunta di un bicchierino di aceto di mele e un panno morbido, come può esserlo uno in micro-fibra. 

Una volta che vi sarete muniti del necessario, potrete procedere in due modi: il primo metodo, adatto ad opere di dimensioni medio-grandi, è quello di passare sull’oggetto in vetro di Murano il panno in micro-fibra precedentemente immerso nel contenitore con acqua e aceto di mele e strizzato. Il secondo metodo invece è più adatto ad oggetti in vetro di Murano di piccole dimensioni magari ricchi di particolari e dettagli: impiegherete molto meno tempo immergendo direttamente l’oggetto nel contenitore con acqua e aceto di mele ed asciugandolo poi con un panno morbido.

Vi raccomandiamo in entrambi i casi una certa accortezza e delicatezza nel maneggiare le opere realizzate in vetro di Murano, pregiate sia per la fragilità del materiale che per la lavorazione artigianale con secoli di storia. Finita la pulizia, il vostro oggetto in vetro di Murano sarà pronto per sfoggiare di nuovo tutto il suo splendore.